home | mappa | contatti
italiano | english
link esterno, Ministero dei Beni e delle Attivit Culturali e del Turismo


sei qui: home \ luoghi archeologici: Caserta \ Maddaloni \ Museo Archeologico dell'antica Calatia


foto non disponibile - Museo Archeologico dell'antica Calatia Aree archeologiche in Provincia di Salerno Aree archeologiche in Provincia di Avellino Aree archeologiche in Provincia di Benevento Aree archeologiche in Provincia di Caserta

 


La competenza del Museo archeologico dell'antica Calatia, in seguito all'entrata in vigore del D.M. n.171 del 29/08/2014, è stata assegnata al Polo Museale della Campania.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito web del Polo Museale della Campania:  http://www.polomusealecampania.beniculturali.it/

Il Museo Archeologico dell'antica Calatia ha sede nel Casino dei duchi Carafa del ramo della Stadera, una delle più significative emergenze storiche della città di Maddaloni.

Alla fine degli anni ’90 la Soprintendenza Archeologica ha avuto in uso il Casino da caccia dei Duchi Carafa, in precedenza utilizzato da Demanio Militare dal 1939.  Nel dicembre del 2003 è stato inaugurato, al piano terra dell’edificio,il Museo Archeologico dedicato all’antica di Calatia, piccolo centro della piana campana, le cui prime tracce risalgono alla fine dell’VIII sec. a.C.  Nel 2014 è stato completato l’allestimento del museo archeologico al piano nobile del Palazzo.

I reperti che provengono in massima parte dalla necropoli, sono serviti per spiegare i momenti storici più salienti, modi, gusti e tendenze attraverso i secoli delle genti della piana campana, dai rapporti con il mondo coloniale alla romanizzazione. Sono stati scelti quattro temi principali: la viabilità antica, l’età arcaica, la figura della donna tra VIII e VII sec. a.C. e quella dell’uomo nel medesimo contesto storico.
Il percorso archeologico si snoda attraverso le sale dell’edificio storico, recuperato nella sua volumetria e nel suo apparato decorativo sopravvissuto al le alterne vicende subite attraverso i secoli.

La visita del Palazzo è altresì spunto per raccontare della famiglia Carafa, che ebbe in feudo Maddaloni tra il 1456 e gli inizi dell’800, e del ruolo da essa rivestito nella cultura del meridione tra ‘600 e ‘700.
L’apparato didattico consta di video che permettono una più immediata comunicazione e di approfondimenti realizzati su pannelli didattici, consultabili su questo sito.

Il Museo è dotato di totem multimediale, impianto video per filmati e impianto di diffusione audio e di una sala per convegni in grado di ospitare mostre, nonché convegni e proiezioni. Nella corte interna vengono organizzati spettacoli musicali e teatrali.

Su richiesta di istituti scolastici vengono organizzate visite guidate o elaborati specifici progetti.

Sono editi il catalogo del museo (Electa Napoli), una guida breve e una brochure.

Il Museo è dotato di un parcheggio esterno di 1600 mq.